Maraton serie “Coda” di Marie Sexton. Dalla A alla Z.

AtoZ-IT-MED

TITOLO: Dalla A alla Z

TITOLO ORIGINALE: From A to Z

AUTORE: Marie Sexton
CASA EDITRICE: Dreamspinner press
USCITA: 23 aprile 2013

12003925_1142633509098325_7187590030045743726_n

Zach Mitchell è giunto a un punto morto. Il suo ragazzo del college l’ha lasciato dieci anni prima, ma Zach vive ancora nello stesso appartamento, guida ancora la stessa macchina e si occupa ancora del gatto ingrato del suo ex. Il suo negozio a Denver, Noleggio video dalla A alla Z, fatica ad affermarsi. Ha dei clienti fastidiosi, dei vicini eccentrici e una storia insoddisfacente con il nuovo proprietario del negozio, Tom. Angelo Green è un punk con un carattere indipendente, è cresciuto con dei genitori adottivi ed è stato per conto suo da quando aveva sedici anni; non ha mai imparato a fidarsi o ad amare. Non gli piacciono le relazioni, così quando comincia a lavorare a Dalla A alla Z, decide che Zach è off-limits. Nonostante le loro differenze, Zach e Angelo diventano amici in fretta, e quando la rottura di Zach e Tom metterà il negozio in difficoltà, sarà Angelo a trovare una soluzione. Insieme a Jared e Matt, i loro amici di Coda, Colorado, Zach e Angelo troveranno un modo per salvare Dalla A alla Z, ma saranno capaci

12039410_1142633489098327_4135367336217358776_n

Secondo capitolo della serie Coda books della nostra amata Marie Sexton che non delude, ma ci presenta due personaggi che nonostante piacciano non sono all’altezza di Matt e Jared di Promesse.

Zach Mitchell vive una vita monotona e insoddisfacente a Denver, in Colorado. Abita ancora nello stesso appartamento che condivideva fino a dieci anni prima con il suo ex (che gli ha pure lasciato una gatta piuttosto scorbutica quando se n’è andato) e lavora nello stesso videonoleggio da dieci anni, con l’unica differenza che ora ne è il proprietario. Solo che non gli piacciono i film, al punto da essere a malapena consapevole di quelli che tiene nel suo stesso negozio. La sua esistenza così infelice lo porta a gettarsi tra le braccia di Tom, affascinante nuovo proprietario della palazzina dove si trovano i negozi di Zach e dei suoi stravaganti vicini, nonostante sia evidente che lui per Tom altro non è se non un passatempo. Evidente per chiunque tranne lui, bisognerebbe specificare.

Vivevo senza uno scopo, vagavo come un uomo su un canotto, attendendo che una tempesta mi spazzasse via.

Ma nella sua vita arriva Angelo, giovane punk e cliente fisso del videonoleggio, il quale dopo aver sgridato Zach per la sua disorganizzazione nel negozio si ritrova a lavorare per lui. E menomale, aggiungo io, perché gli affari cominciano ad andare meglio dopo il suo intervento. Angelo infatti è un ragazzo indipendente che vive solo da quando aveva 16 anni, e la cui conoscenza dei film equivale a quella del nostro Morandini. Ma è anche un ragazzo triste, che ha avuto una vita molto difficile, e di conseguenza nasconde le sue emozioni. Si può dire che non abbia autostima: pensa infatti di non valere niente a causa dell’abbandono della madre e delle famiglie che lo hanno ospitato successivamente, e questo influisce anche sugli altri aspetti della sua vita.

Ho conosciuto un sacco di uomini in passato che volevano solo portarmi a letto. A volte ho pensato che fosse tutto ciò per cui ero buono.

Zach e Angelo diventano amici da subito, e non passa troppo tempo prima che quest’ultimo cominci a lanciare a Zach dei segnali più o meno espliciti per fargli capire che Tom non è l’uomo giusto per lui. Ma arriva il momento in cui pure Zach se ne accorge e, dopo aver invitato Angelo a un Festival Folk e aver conosciuto Matt e Jared, si apre una porta per entrambi.

Si trasferiscono quindi a Coda e aprono lì il nuovo videonoleggio, nel negozio che era della famiglia di Jared.

Ma il desiderio di Zach di avere semplicemente qualcuno che lo ami e la sua ingenuità – o se preferiamo chiamarla cecità- non gli permettono di capire che i sentimenti di Angelo per lui sono cambiati da un bel po’.

Riuscirà Zach ad aprire gli occhi e a capire la verità, e Angelo ce la farà ad aprire il suo cuore indurito dagli sfortunati eventi della sua vita?

Come vi dicevo, la Sexton non mi ha delusa nemmeno questa volta. La storia è avvincente e romantica, triste a volte (quindi vi avviso: fazzoletti alla mano) e ci catapulta nelle vite di due personaggi completamente diversi tra loro, ma che in qualche modo si compensano l’un l’altro. Una specie di Yin e Yang.

La narrazione è fluida e propone il punto di vista di entrambi i protagonisti facendoceli conoscere a fondo e permettendoci di capire le loro reazioni, oltre a vedere a volte la stessa situazione da entrambi i punti di vista.

Da una parte un punk che ha passato la vita sballottato di casa famiglia in casa famiglia, con una vita sregolata e un’enorme passione per i film. Ma talmente chiuso in se stesso e terrorizzato dalle relazioni che fatica ad ammettere quello che prova per Zach, che al contrario è Mister Perfettino, vestito di camicie e mocassini e desideroso di avere qualcuno da amare, che però non capisce quando gli si para davanti un uomo che vuole solo sfruttarlo per il sesso e nulla più.

Alla fine riesce ad aprire gli occhi, ma non sarà troppo tardi?

Angelo si era tolto la maglietta e mi distraeva più di quanto avrei pensato. Le ore passavano e io mi trovai a guardarlo, più e più volte. Quando l’avevo conosciuto pensavo che fosse un punk, tutto lì. Poi eravamo diventati amici. Mi chiesi come avessi fatto a non guardarlo davvero.

Aggiudico a Dalla A alla Z quattro arcobaleni, solo perché i protagonisti mancano del carisma che avevano quelli di Promesse.

4 arcobaleni

.Cinderella.

***

Annunci

One thought on “Maraton serie “Coda” di Marie Sexton. Dalla A alla Z.

  1. Pingback: Marie Sexton | smemoranduM/M

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...