CinderellaRecensione: “Segreti personali” di K.C.Wells.

12200818_520858454739600_1956366825_n

TITOLO: Segreti personali

TITOLO ORIGINALE: Personal secrets

AUTORE: K. C. Wells

CASA EDITRICE: Autopubblicato in Italia su Amazon

SERIE: Personal Vol.3

12003925_1142633509098325_7187590030045743726_n

Blake Davis e suo marito Will sono felici di vedere Èd Fellows presentarsi in ospedale la notte della nascita della loro figlioletta, anche se l’uomo è in divisa da rugby, coperto di fango e ubriaco fradicio.

Il suo compagno di squadra, Colin, è il buon samaritano che gli fa da autista, ma di certo non si aspetta, dopo aver riaccompagnato Èd a casa, di ricevere da lui un pompino… Non che la cosa gli dispiaccia. Colin ha un debole per Èd sin da quando l’uomo si è unito alla squadra di rugby, quattordici mesi prima, ma lo ha sempre creduto etero. Certo, quando Èd si mette a succhiargli l’uccello, tanto etero non sembra…

La mattina successiva, Èd si sveglia e trova Colin mezzo nudo e addormentato sul divano. Il problema è che, per qualche motivo, non riesce a toglierselo dalla testa. D’accordo, non è la prima volta che si fa fare un pompino da un uomo – né che partecipa attivamente, a dirla tutta – ma è passato un sacco di tempo dall’ultima occasione… Quindi perché adesso ne vuole ancora?

Con gli amici Rick, Angelo, Blake e Will a consigliarlo, Èd si ritrova a percorrere una strada mai esplorata prima: non sarà facile accettare l’idea di non essere così etero come pensava…

12039410_1142633489098327_4135367336217358776_n

Blake e Will stanno per avere il loro bambino quando Ed Fellows, collega e amico di Blake, si presenta in ospedale insieme a Colin, suo compagno nella squadra di Rugby. I due sono sporchi di fango e sudore, ma Ed è pure piuttosto ubriaco. Così quando Colin lo riaccompagna a casa si ritrovano a masturbarsi a vicenda, rendendosi conto di quello che hanno fatto solo il giorno dopo. O almeno Ed se ne rende conto la mattina seguente. Inizialmente cerca di ignorare la cosa, ma poi chiede aiuto a Rick e Angelo che gli consigliano di uscire con Colin per chiarire la situazione. E così Ed si ritrova a dover affrontare il fatto che forse tanto etero non è, e che le sperimentazioni giovanili nascondevano ben altro.

Avevo grosse aspettative su questo capitolo della serie Personal, e queste sono state in parte disattese e in parte soddisfatte.

Soddisfatte per il fatto che finalmente vediamo un etero che viene a patti con la sua omosessualità, ammettendo di aver sperimentato e poi prendendo effettivamente in considerazione l’eventualità di essere gay. Non c’è la sola negazione con conseguente denigrazione del mondo LGBT da parte sua.

Disattese perché il tutto accade troppo velocemente. Ed, in questo percorso alla riscoperta della propria omosessualità, ci si tuffa a pesce, sperimentando con entusiasmo il sesso ma facendo continui paragoni con il sesso etero o i suoi esperimenti fatti in gioventù.

E’ bello ritrovare tutti i personaggi dei libri precedenti e tutti in qualche modo contribuiscono alla storia di Ed e Colin, aiutandoli e spronandoli all’occorrenza.

Quello che non capisco è la fissazione di K.C. Wells per la frase “Mi conosceva così bene” e le sue mille varianti. Davvero, ho perso il conto delle volte in cui lo dice in tutti e quattro i libri! E la cosa a volte risulta ridicola visto che se lo dicono due personaggi che si conoscono solo da poche settimane.

Nota positiva del libro: oltre che in Cambiamenti personali, in cui Angelo ha a che fare con la propria famiglia siciliana tradizionale che non accetta l’omosessualità del figlio, qui si parla finalmente di omofobia. Troviamo i nostri protagonisti alle prese con un compagno di squadra omofobo che mette loro i bastoni tra le ruote, causando pure uno spiacevole sipario allo stadio. Per fortuna Ed e Colin hanno un sacco di buoni amici pronti ad aiutarli e a guardare loro le spalle.

Aggiudico a Segreti personali tre arcobaleni e mezzo.

3,5 arcobaleni

***

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...