ATTENZIONE !! Ci spostiamo.

Buon Lunedì Rainbow-Adepti.  

Il 2016 è iniziato e per noi staff di QFT ci sono state molte novità. Nuove collaborazioni,progetti e idee che hanno portato a una triste ma allo stesso tempo felice decisione. Ci spostiamo su BLOGSPOT e abbandoniamo WORDPRESS per necessità nell’attuazione di determinate funzioni utili per il blog.

!!!! ECCO IL NUOVO INDIRIZZO: http://queerfairytale.blogspot.it/   !!!!

Siamo ancora in fase di assestamento, infatti abbiamo un attimo sospeso le pubblicazioni ma già da domani torneremo più forti di prima ma non possiamo farlo senza voi lettori.

Questa pagina rimarrà attiva ancora per una settimana dopo di che verrà eliminata e dispersa nell’etere del web e per quanto riguarda pagina FACEBOOK e Profilo TWITTER rimarrano le solite ^^

 

Annunci

Intervista: Sara Frattini ci accompagna alla scoperta del lato Rainbow di Wattpad.

 

Buongiorno a voi, popolo di rainbow-adepti. Oggi io, Bubbetta, avrò il piacere dI intervistare per voi Sara Frattini. La conosciamo soprattutto per la sua recente opera Golden Boy, ma è una vera e propria star del romance M/M sulla piattaforma Wattpad. Ed è proprio di questa nuova piattaforma letteraria che parleremo durante questo a tu per tu, e chi meglio di Sara può parlarci di questa nuova realtà del social-letterario?

12250115_1169518219743187_3882836109164078213_n

***

Sede di Queerfairytale.
Giorno: indefinito in una dimensione diversa da quella umana.
Luogo preciso: alla fine dell’arcobaleno, studio di Bubbetta.
Oggetto: Intervista a Sara Frattini.

Bubbetta entra nel suo studio colorato d’arcobaleno. Sicuramente sotto la sua scrivania è nascosta la famosa pentola d’oro, agognata da molti. In lontananza può sentire le voci delle sue collaboratrici che stanno confrontando pacificamente le proprie opinioni sull’ultimo romance M/M letto. Scommette con se stessa che RnbwP e Pinkie hanno già fatto qualche sciocca citazione da un film di fantascienza datato camuffando una velata unoffesa, mentre Sparkly si gusta la scena mangiando pop-corn insieme a una sghignazzante Cinderella, a una attonita Dani e una Lally troppo presa dal suo ultimo yaoi per dare importanza alle piccole scaramucce delle altre.

[N.d.R.: il dialogo è stato pressappoco questo: R: L’abilità di distruggere un autore è insignificante in confronto alla potenza della Forza. P: Le strane religioni contano poco contro una recensione a 1 arcobaleno! Nessun campo di energia mistica controlla le mie recensioni. Sono soltanto dei semplici trucchi e delle idiozie. R: Trovo insopportabile la tua mancanza di fede! E se ve lo state chiedendo: no, lo staff non si droga. Siamo così di natura]

Mentre scuote la testa esasperata, Bubbetta si accorge di una presenza nella stanza: la sua ospite. Stesa sul divano di pelle da psichiatra si trova, infatti, Sara Frattini.

B: Ciao Sara! Benvenuta nel quartier generale di Queerfairytale.

S: Ciao, grazie per avermi invitata.

B: Bene. Ti ho invitata qui perché credo sia il momento di far conoscere il lato queer di Wattpad e tu sicuramente sei la persona più adatta. La Boss Rainbow si siede alla sua poltrona nera lucida e inizia a fissare intensamente la sua ospite. O forse vittima.

S: Cos’era quel rumore? È esploso qualcosa?

Bubbetta sa sicuramente che è stato il rumore di qualcosa lanciato contro il muro. La voglia di strozzare le sue Rainbow collaboratrici è alta.

B: Tranquilla, sono sicura non sia nulla di grave. Sarà stato uno degli archivi, pieno zeppo di recensioni da correggere, caduto a terra. Ma lasciamo perdere i motivi per cui ammazzerò le mie rainbowgirls: iniziamo con le domande! Prima una facile facile: come ti sei avvicinata al mondo del romance M/M?

S: Assolutamente per puro caso. Una mia cara amica mi consigliò di iscrivermi su Wattpad poiché ero alla ricerca di qualcosa da leggere in formato elettronico. Mi iscrissi e, caso volle, dopo un po mi imbattei in una storia M/M – una Larry per essere precisi, quando neanche sapevo cosa fosse! mi piacque e decisi di cimentarmi, mettermi alla prova, e scrivere anchio qualcosa che riguardasse quel lato dellamore; ho sempre scritto ma mai storie M/M.

B: Come hai scoperto Wattpad e deciso di condividere gratuitamente, su questa piattaforma, i tuoi racconti?

S: Questa domanda si riallaccia alla precedente. Scritta la prima storia M/M, sempre la famosa amica, mi disse di buttarmi e provare a pubblicare, mi lasciai convincere e, circa sette mesi fa, postai la mia prima storia ed eccomi qui.

B: Mi sono sempre chiesta quali siano i lati positivi e negativi di Wattpad, e ora finalmente posso chiederlo a qualcuna che conosce queste sfaccettature nell’intimo. Raccontami.

S: Wattpad è letteralmente unarma a doppio taglio. Puoi essere alle stelle e finire alle stalle in un attimo. Il lato positivo è che puoi toccare con mano ciò che pensa davvero chi ti legge, a caldo, grazie ai commenti che ogni follower può lasciare ogni volta che pubblichi qualcosa; quello negativo è che non sempre quei commenti sono piacevoli e devo dire che spesso non sono critiche costruttive, ma elargite tanto per ferire, soprattutto quando sei una scrittrice con un buon seguito.

B: Essendo un surrogato di social, credo che l’interazione con i followers sia uno delle punti cardine di Wattpad. Come vivi questo rapporto diretto con i tuoi lettori? E quanto influenzano ciò che scrivi?

S: Per me è stato sempre importante interagire con loro, non avrebbe senso, a mio avviso, pubblicare su una piattaforma come Wattpad e poi trincerarsi dietro il silenzio; il confronto con loro è sempre una cosa buona, ma cerco di non farmi influenzare: ognuno ha i suoi gusti e le sue preferenze, non potrei comunque accontentarli tutti. Allinizio riuscivo a rispondere praticamente a ogni commento o mp inviato da un follower, ma con il crescere del numero di chi mi segue, la cosa è diventata più complicata, anche se cerco sempre di non perdere i contatti. Ho conosciuto tante persone stupende su Wattpad, tra le quali due carissime amiche che ora mi sostengono e fanno parte di un gruppo di quattro matte: io le chiamo le mie Moschettiere, sono la mia forza!

B: Se potessi dare un consiglio personale a una persona che si affaccia per la prima volta su Wattpad come scrittore, quale sarebbe?

S: Armarsi di tantissima pazienza e pubblicare solo se si ha intenzione davvero di scrivere una storia completa che verrà aggiornata con una certa costanza. Wattpad straripa di storie lasciate a metà e, anche se è gratuito, non trovo sia carino lasciare i lettori a bocca asciutta.

B: I contenuti di questa piattaforma letteraria sono molto variegati. Ma i lavori che si trovano sono sempre di qualità ottimale, oppure per alcuni si esclama sarebbe meglio se non l’avessi mai letto? E nel caso, la colpa è della scrittura o per i temi trattati?

S: Con il fatto che si pubblica gratuitamente si trova davvero di tutto, sia per quanto riguarda i temi trattati, come dicevi tu, sia per la qualità. Io commetto molti errori quando scrivo ma devo dire che in giro per Wattpad ho letto delle cose davvero allucinanti; storie senza un minimo di senso a livello grammaticale, o palese mancanza di ricerche prima di cominciare a scrivere la storia.

B: Veniamo alle domande che possono toccarti più sul personale. Come mai hai deciso di affidarti a una piattaforma di pubblicazione gratuita invece di una casa editrice?

S: Per due motivi precisi: non mi sento allaltezza di una casa editrice e in Italia credo sia molto difficile far pubblicare una storia M/M, tuttal più che le mie, oltre a essere M/M, sono anche erotiche e particolarmente esplicite!

B: E la tua decisione di pubblicare su Amazon Golden Boy? Deve essere stato un grande cambiamento: puoi descrivermi quali sono state le tue sensazioni dopo l’uscita del tuo libro?

S: Una sola parola: terrore! La decisione di pubblicare a pagamento è stata sofferta e ben ponderata, significava davvero mettersi in gioco. Mi affidavo completamente al passaparola e se fosse andata male per me sarebbe finita ancor prima di cominciare; invece sono rimasta davvero contenta, anche se ovviamente non sono mancate le critiche, ma anche questo fa parte del gioco.

B: I personaggi di Golden Boy sono stati molto apprezzati dai lettori. Ma ho letto molti dei tuoi racconti su Wattpad e mi chiedevo perché i ruoli sessuali dei tuoi personaggi siano così rigidi. Perché non ci sono ragazzi versatili durante il sesso nei tuoi scritti?

S: Mi è stata già rivolta questa domanda e la trovo lecita. Prima di tutto scrivo ciò che mi ispira e per il momento quello è il genere di coppia della quale mi viene di parlare; mi rendo perfettamente conto che sia una visione limitata, ma sono altresì certa che esistano coppie di questo genere, così come quelle scambiste, o bondage, o semplicemente una volta a settimana e solo posizione del missionario, ognuno ha le sue preferenze, quindi la mia non credo sia fantascienza! Mi piace definire i ruoli, mi aiuta anche a diversificare caratterialmente i personaggi, forse è un mio limite, ma si può leggere benissimo le mie storie e poi andare a cercarne qualcuna che parli anche di altro. *Sul volto di Sara si apre un bellissimo e ampio sorriso*

B: Torniamo alle domande serie. *Bubbetta ride * Hai da poco annunciato l’uscita su Amazon di un altro tuo scritto, Le colpe dei padri. Puoi darci un’anticipazione sulla trama?

S: Amore, sesso, amicizia e la ricerca di una verità, nascosta per anni dietro bugie che hanno influenzato negativamente, e non, la vita di molte persone.

B: Forse non vorrai rispondere a questa domanda e magari sono notizie infondate ma… Perché hai dichiarato di voler cancellare il tuo profilo da Wattpad e quindi eliminare le storie scritte su questa piattaforma?

S: Non è la prima volta che lo dico – a proposito della pazienza che ho nominato poco fa! delle volte sento di non potercela fare. Sono sempre stata molto disponibile verso chi mi segue, credo che nessuno possa dire il contrario, ma alcuni fanno fatica a capire che ci metto davvero tutta me stessa nella scrittura, i miei sentimenti, le mie esperienze e quelle degli altri e che quindi, certe parole, mi colpiscono dritta al cuore. Ho sempre detto che accetto le critiche, ma quando sono costruttive e possono aiutarmi a crescere e migliorare; quando invece leggo cattiverie gratuite solo per il gusto di sentirsi superiori o per screditare il mio lavoro, allora non ci sto più. Sono una persona molto emotiva e che cambia rapidamente umore, nel senso che mi arrabbio come una furia e dopo cinque minuti sono di nuovo un gattino che fa le fusa. Quindi ogni volta sbraito, piango, parlo con le mie amiche, leggo i messaggi di chi mi vuole bene e ama le mie storie e ricomincio a pubblicare. Sono fatta così e oramai credo che i miei followers mi abbiano capita.

B: Se questa volontà dovesse concretizzarsi, darai possibilità ai lettori tuoi fan di leggere comunque in qualche modo le storie che hai scritto?

S: Fino alla prossima sfuriata continuerò a pubblicare sulla piattaforma gratuita, ora sto anche convertendo le storie in pdf per chi fosse interessato ad averle sul proprio dispositivo elettronico e non dipendere dai capricci di Wattpad.

B: Concludo con: cosa dobbiamo aspettarci da Sara Frattini in futuro?

S: Mi auguro tante altre belle storie che parlino di amore e eros; sperando che trasmettano, nel loro piccolo, emozioni in ogni loro sfaccettatura.

B: Grazie Sara per avermi concesso il tempo di porti queste domande, che sono sicura i nostri rainbow-adepti adoreranno.

S: Grazie a voi e a tutte le persone che mi seguono con tanto affetto su Wattpad e altrove.

***

 

Benvenuti in QueerFairyTale !

Immaginina

Salve Ragazzi e Ragazze!

Qui è Bubbetta che scrive (colei che ha il potere *risata malefica*) e vorrei darvi il benvenuto in QueerFairyTale, blog a tematica LGBTQ.Lo scopo per cui è stato creato è piuttosto egoistico, se posso dirlo: serve a un gruppo di donne mentalmente instabili per dare voce alle proprie idee, opinioni ed emozioni che il mondo LGBTQ e la sua letteratura suscita nel loro cuori matti, soprattutto il romance M/M. *parte il jingle in sottofondo* . Siate felici che la persona più sana qui dentro stia scrivendo questa presentazione. *o almeno questo è ciò che crede Bubbetta, ma il resto dello staff dissente* . Se riuscirete a rimanere mentalmente sani dopo aver letto ciò che questo blog custodisce sarete santificati a vita. Sono sicura che quando hanno pensato alla frase cult “Non Aprire Quella Porta” avevano già previsto la creazione di questo blog: “Non Aprire Quel Blog”. Peccato che per motivi di marketing siano stati costretti a cambiare la parola Blog con Porta. Stolti! Ritornando a noi, non voglio svelarvi troppo del mondo di QueerFairyTale perché spero possiate conoscerlo gradualmente attraverso noi, seguendo il blog e i social a cui è collegato.Spero vivamente che questo piccolo blog possa soddisfarvi sia per quanto riguarda l’informazione, sia per quanto riguarda l’attrattiva delle tematiche che tratteremo.

PS: Le informazioni sul blog, su di me e le mie RainbowCollaboratrici, le varie rubriche e le uscite dei romance M/M le troverete tutte nelle pagine ricollegabili all’intestazione del menù. Ricordatevi che siamo sempre disponibili a rispondervi nel minor tempo possibile e ad accettare qualsiasi vostro consiglio.

Morsi & Stritolamenti da Bubbetta. ***